15 - 17 May 2021 |Superstudio Più,Milano.
  • People of Milan

People of Milan: Lisa

venerdì 8 novembre 2019

 

CON IL MILAN COFFEE FESTIVAL ALLE PORTE , SIAMO ENTUSIASTI DI CONDIVIDERE ALCUNE FOTO DELLA SERIE FOTOGRAFICA PEOPLE OF MILAN, PER CELEBRARE GLI INDIVIDUI CHE COMPONGONO QUESTA RICCA CITTÀ CULTURALE.


MUMAC è  l’Accademia della Macchina per Caffè, un luogo di formazione e incontro e diffusione della cultura caffè per ogni coffee lover e per i professionisti  dell’industria del caffè. Innovazione continua e tecnologia sono prerogative per il Gruppo Cimbali che non smette mai di rinnovarsi e allo stesso tempo custodisce la grande storia del made in Italy.
 
In questo contesto, abbiamo avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con Lisa Codarri, Mumac Academy Manager di Gruppo Cimbali e appassionatissima di caffè. Ci ha raccontato un po' di sé, del suo rapporto entusiasmante con il mondo del caffè e della sua idea di stile in questa Milano sempre più aperta a varie forme di contaminazione culturale.

Lisa-LaCimbali.jpg
Photo by Specialty PaL​​


Lisa, qual'è il tuo caffè o/e metodo di estrazione preferito?

Diciamo che ho iniziato a seguire il caffè da quando sono approdata in Gruppo Cimbali. Prima bevevo il caffè della macchinetta e della moka in maniera indistinta per poi scoprire che esiste un mondo appena sono arrivata. Dopo meno di un anno ho fatto il mio primo corso sull'assaggio diventando assaggiatrice certificata IIAC (Istituto Internazionale Assaggiatori di Caffè), e questo è stato il mio primo vero grande impatto nel settore, ho scoperto quanto le macchine potessero variare in base al settaggio e alla programmazione il risultato del caffè.

Nel frattempo si sono ampliate le occasioni per asaggiare caffè diversi, ho scoperto l'esistenza degli specialty coffees e sempre tramite l'azienda ho avuto la possibilità di andare in Brasile. Questo viaggio nasceva  a seguito di un gemellaggio con il Museu do Dafè di Santos, ma ne ho così approfittato per fare un giro in piantagione. E' stata un'esperienza bellissima perchè mi si è concretizzato d'avanti tutto lo studio che ho fatto nel corso del tempo, e proprio lì ho assaggiato una varietà botanica di arabica, il Bourbon giallo che non dimenticherò mai.

L'espresso è il metodo di estrazione con il quale mi sento più confident, legato all'azienda con cui io lavoro, nonostante poi le occasioni per assaggiare i sistemi di estrazione alternativa non siano mancati e questo lo devo tutto ai trainers del Mumac Academy perchè io a casa ancora non me li faccio, mi piace confinarli ad un mondo in cui so che ci sono persone molto brave a farlo. Se mi capita di andare in giro, visto che ormai anche a Milano trovi coffee shops in cui hanno i sistemi di estrazione alternativi, per curiosità li provo.

Qual'è il tuo luogo preferito di Milano?

Quella che preferisco di più in assoluto è la zona di Paolo Sarpi. Tempo fa ci vivevo molto vicino, mi bastavano cinque minuti per arrviarci a piedi. E' una zona interessante per fare una passeggiata, anche solo per girare a “zonzo”, i negozi son sempre aperti, ci son tanti posticini vivaci  e contemporanei e c'è quell’atmosfera un po' multiculturale… perchè  comunque è il quartiere cinese, sempre affascinante con una dimensione tutta, sempre piacevole!
 
Tra l'altro io sono proprio nata a Milano, ma ho vissuto fuori, vicino Como. Tredici anni fa ho deciso di ritrasferirmi qui perchè mi son sempre trovata molto bene.

Il tuo piatto prelibato?

Ne ho tanti, sono diventata una fan del gelato da poco, e ne ho scoperto un po’ alla volta un mondo… grazie a Gruppo Cimbali ho anche visitato il Museo del Gelato ma il mio piatto preferito rimane la pizza! Purtroppo essendo intollerante al lattosio non riesco a mangiarla spesso quanto vorrei  ma, quando decido di mangiarla faccio una selezione dei posti giusti in cui la pizza è lievitata bene, con farine particolari  ed è davvero buona! E soprattutto: solo margherita per me, non mi serve nient'altro!

Il designer migliore?

Mi piace il design scandinavo, sia nell'arrredamento che nell'abbigliamento. Come marchio di design mi piace LAGO Design. E' italiano, ha uno stile molto pulito e raffinato. Realizza tavoli stupendi!

Infine, qual'è il tuo capo d'abbigliamento irrinunciabilie?

Ne ho due: i jeans che sono un evergreen, la cosa più comoda che esista. Non dico che può passare dall' informale al formale... ma quasi! Può essere super casual e sportivo ma sistemato nel giusto modo può funzionale benissimo.

E poi le scarpe. I sandali col tacco sono la cosa più bella. Semmai li riesco a indossare per cinque minuti ma ne vale sempre la pena!

Mentre come brand, mi piace una marca di vestiti “Noa Noa” Nordica i cui, sono capi un po’ gipsy ma curati nel dettaglio, che sfortunatamente trovo solo on line, ma se capito in Nord Europa o se capita un'amica, commissiono sempre qualcosa da prendere! L'altro è Lazzari: ha uno stile un po' francesce, molto chic!
 

GUARDA LE PEOPLE OF MILAN CHE SARANNO ESPOSTE INTERAMENTE AL MILAN COFFEE FESTIVAL. I BIGLIETTI SONO COMPLETAMENTE GRATUITI E DISPONIBILI QUI.

Ricevi aggiornamenti
Sei un professionista del settore HoReCa?

Please select a language:  

Enter security code:
 Security code

Proudly Supported By:
Roast Masters:
Latte Art Live Partners:
Media Partners
Location
Superstudio Più
Via Tortona 27
20144 Milan
Iatly
Social Media
Facebook
Instagram
Details
Registered in England
No. 6754003
VAT No. GB 126 022263
Terms & Conditions
Privacy Policy
Contact
Email: info@milancoffeefestival.com

© Allegra Events Ltd 2020.